Sono stati sorpresi, in due distinti interventi dei carabinieri, ad innaffiare delle piantine di marijuana, nei pressi di Valfabbrica, due uomini, di 55 e 60 anni, che sono stati denunciati.

La presenza costante dell’acqua del fiume Chiascio aveva permesso alla piante di crescere rigogliose; la maggior parte di esse superava abbondantemente i 2 metri di altezza.

Nel corso dell’operazione militari hanno sequestrato circa un chilogrammo di stupefacenti, tra marijuana e hascisc, dal quale si potevano ricavare 2.500 dosi per un corrispettivo in denaro di circa 25.000 euro.