La partita di campionato che si doveva giocare stasera sta facendo parlare tutti e si è tirata in ballo anche Perugia. Queste sono le parole che avrebbe pronunciato Clemente Mastella sindaco di Benevento ”Chi vede nella mancata partenza del Napoli connessioni strane tra strutture sanitarie ed il calcio Napoli è davvero disgustoso. Napoli non è Perugia”. Sentitosi offeso il sindaco Romizi ha voluto rispondere

ASPETTIAMO LE PIÙ SOLLECITE SCUSE DI MASTELLA ALLA CITTÀ DI PERUGIA

Nota del Sindaco Andrea Romizi
“Apprendiamo con grande disappunto e inevitabile stupore il riferimento, in verità alquanto incomprensibile e immotivato, alla città di Perugia, fatto dal sindaco di Benevento, Clemente Mastella, in una nota relativa alla partita Juventus-Napoli. Non si comprende se l’intenzione dell’autore sia stata quella di alludere al caso Suarez.
Se così fosse, il sindaco di Benevento dovrebbe sapere che c’è, attualmente, un’indagine in corso e che, comunque andrà a finire, la città di Perugia è la parte lesa dell’intera vicenda per il danno d’immagine ricevuto. Suona davvero stonato che Mastella possa aver così malamente coinvolto e nominato la nostra Perugia, che con la sua storia millenaria, di certo non prende, né da lui, né dalla sua indecifrabile nota, lezioni di civiltà, correttezza e rigore.
Confidiamo che si sia trattato di uno scivolone comunicativo, da correggere e precisare.
In ogni caso ci aspettiamo le più sollecite scuse verso i perugini e Perugia, impropriamente citata.”

Queste sono le parole che avrebbe pronunciato Clemente Mastella sindaco di Benevento ”Chi vede nella mancata partenza del Napoli connessioni strane tra strutture sanitarie ed il calcio Napoli è davvero disgustoso. Napoli non è Perugia