Positività al coronavirus per il consigliere comunale ternano Valdimiro Orsini. Il contagio sarebbe avvenuto in ambito familiare ma lo stesso consigliere, lunedì, aveva partecipato ad una commissione congiunta a palazzo Spada, la prima in presenza dopo il lockdown. Scattate dunque, da parte della Usl, le verifiche anche sui possibili contatti avvenuti in Comune, che coinvolgerebbero in totale una ventina di persone.

“Esprimo la mia vicinanza e quella del mio ufficio di presidenza e dell’intera assise al collega risultato positivo al Covid-19 – scrive il presidente del consiglio comunale, Francesco Ferrante – con l’augurio di una rapido e positivo epilogo della malattia. Questa vicenda – continua – chiarisce per l’ennesima volta come siano state corrette le scelte molto prudenti, volte alla tutela della salute individuale e collettiva di questa presidenza in questi sei mesi di emergenza sanitaria. Deve essere chiaro che il contagio nelle sedi istituzionali di un amministratore pubblico può comportare il collasso e la paralisi delle attività amministrative e deliberative con compromissione degli interessi della città e del territorio”.