“Nelle mie funzioni di legale ho messo in contatto Luis Suarez con l’Universita’ per stranieri di Perugia”. L’avvocato Maria Turco spiega, con una lunga dichiarazione all’ANSA, il senso del suo coinvolgimento nell’inchiesta aperta ieri dalla procura della citta’ umbra.

“Preciso – dichiara tra l’altro l’avvocato – che le mie parole captate con intercettazioni telefoniche sono riportate fuori contesto e in maniera incompleta: ho infatti espresso chiaramente la richiesta che la procedura avvenisse ‘in presenza’ e senza alcun tipo di trattamento di riguardo rispetto a qualsiasi altro candidato”.