E’ un’ipotesi investigativa al vaglio della procura di Perugia quella di corruzione nell’indagine sull’esame di conoscenza della lingua italiana sostenuto da Luis Suarez all’Università per Stranieri di Perugia.

L’addebito sarebbe contestato in relazione alle presunte utilità per l’Ateneo. Non ricevute direttamente dai vertici ma in termini di ulteriori occasioni di lavoro per la Struttura, dopo l’esame di Suarez, riguardo alle certificazioni di conoscenza della lingua italiana necessarie per ottenere la cittadinanza italiana anche di giovani calciatori.

Secondo quanto viene ribadito dall’ANSA non sono attualmente coinvolti nell’indagine personaggi legati alla Juventus, che tramite il suo staff si era rivolta all’Università per Stranieri per sapere se ci fosse la possibilità di far svolgere a Perugia

l’esame all’attaccante uruguayano. Prova poi materialmente organizzata da Palazzo Gallenga. L’indagine appare comunque ancora nelle fasi iniziali.