Urne aperte anche in Umbria, domani (dalle 7 alle 23) e lunedi (dalle 7 alle 15) per le consultazioni elettorali e referendarie, le prime in epoca di Covid.

I cittadini aventi diritto al voto per il referendum costituzionale per la riduzione dei parlamentari in questa regione sono 666.602, mentre gli elettori delle amministrative nei sei comuni umbri interessati (Valfabbrica e Scheggino in provincia di Perugia, Attigliano, Calvi, Ferentillo e Giove in provincia di Terni) sono 9.267.

Per quel che riguarda la tornata referendaria, nel territorio provinciale ternano sono stati allestiti 296 seggi dove potranno esercitare il proprio diritto di voto 173.396 elettori (83.132 maschi e 90.264 femmine).

Per le comunali (11 le sezioni), gli elettori sono 6.129 (2.997 maschi e 3.132 femmine).

All’interno del seggio speciale dell’ospedale Santa Maria di Terni è stata istituita dal Comune, in collaborazione con azienda ospedaliera e Usl, una sezione Covid. Questa è stata anche autorizzata al voto a domicilio. Al momento le richieste sono due per tutta la provincia.