Ipotizza anche un possibile hackeraggio del sistema il Comune di Norcia dopo le immagini di pubblicità di un sito porno apparse sui totem informativi, posizionati nei pressi di porta Romana e Ascolana, due dei principali accessi della città. Schermi gestiti da una società esterna e subito spenti.

In una nota diffusa oggi il Comune “stigmatizza e prende le distanze” da quanto accaduto. “La ditta che si è occupata del servizio ed è fornitrice del software – spiega – sta facendo tutte le verifiche del caso tra le quali quella per un possibile hackeraggio del sistema, che ha consentito la diffusione di video lesivi della sensibilità dei cittadini”.

Il Comune ha annunciato che “si tutelerà comunque in ogni sede per aver subito un grave danno di immagine, ribadendo che lo scopo dei totem era e rimane meramente quello informativo”.