Nel corso dei controlli di sorveglianza sanitaria previsti dalle attuali indicazioni regionali, un operatore del CAS, centro attività sanitarie della sede centrale dell’Azienda Usl Umbria 2 di viale Bramante a Terni, è risultato positivo al Covid-19.
Immediato l’intervento del servizio di Igiene e Sanità Pubblica della Usl Umbria 2 che ha eseguito un’approfondita indagine epidemiologica per individuare i contatti stretti e prevedendo l’esecuzione di tamponi rinofaringei a 18 soggetti. La direzione sanitaria aziendale ha invece disposto l’immediato allontanamento degli operatori presenti all’interno del CAS e la sanificazione dei locali. Il giovane dipendente dell’azienda sanitaria, totalmente asintomatico, si trova attualmente in isolamento domiciliare seguito dal medico curante e dalla Usca di Terni.