Crollo di alberi, allagamenti, strade che diventano torrenti. Di Girolamo non governa più da oltre due anni, ma oggi come ieri poco è cambiato con la giunta Latini nell’era del centrodestra. La Lega ha completamente abbandonato la manutenzione e la pulizia dei tombini, intanto a Terni sono stati tagliati centinaia di alberi probabilmente in buona salute salvo poi lasciare il verde pubblico e la città in balia degli eventi atmosferici ed eventuali pericoli.
Questo capita quando i tagli avvengono senza alcun criterio e senza nessuna valutazione che rientri in un vero piano della gestione del verde, un piano fatto da esperti con opportune qualifiche e con i migliori strumenti tecnologici a disposizione. Ricordiamo che un albero adulto ha un impatto sull’ambiente e sulla salute dei cittadini imparagonabile rispetto ad un arbusto appena impiantato. Per questo rigettiamo la retorica priva di competenze della Lega, rispetto ad una questione che merita un approccio scientifico e non chiacchiere, perché ne va di mezzo la salute dei cittadini sotto molteplici aspetti.
Nelle prossime ore depositeremo come gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle un esposto per chiedere di valutare le eventuali responsabilità dell’Ente.