Il bellissimo percorso che costeggia il fiume Nera, reso ancora più fruibile dal recente intervento del Consorzio di bonifica Tevere Nera, presentava, purtroppo, una “partenza” ad handicap! Proprio nella parte iniziale, sotto Ponte Allende, era presente, infatti, una significativa quantità di rifiuti abbandonati, costituiti prevalentemente da quella miriade di imballaggi non più essenziali che ogni giorno, ognuno di noi, decide di lasciare nell’ambiente affinché, evidentemente, resti un segno tangibile del nostro passaggio su questo pianeta… Questa mattina otto volontari del gruppo civico Mi Rifiuto, più alcuni cittadini aggiuntisi in maniera spontanea, hanno ripulito tutta l’area in questione. Tutto ciò che era differenziabile, come sempre, è stato separato ed imbustato per il successivo recupero da parte di ASM. “ Dalle sponde del nostro fiume, sulle quali torneremo per un intervento molto più “corposo” affermano i volontari “il prossimo 26 settembre, vogliamo lanciare l’ennesimo richiamo al senso di responsabilità dei cittadini! È compito di tutti noi preservare l’ambiente in cui viviamo! Adottiamo comportamenti più attenti, conferiamo nel modo giusto i nostri rifiuti, diamo vita ad una vera e propria rivoluzione di civiltà! Ce lo chiede il pianeta, ce lo chiedono i nostri figli, ce lo chiede il nostro essere…esseri umani!