Nell’ambito della sorveglianza sanitaria in corso su tutti i lavoratori dell’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni che è rientrata dalle ferie, il 21 agosto una operatrice sociosanitaria di una ditta esterna è risultata positiva al Covid. La donna, che non ha riferito alcuna sintomatologia, qualche ora prima di iniziare il suo primo turno di lavoro dopo la pausa estiva è stata sottoposta al tampone molecolare, come da prassi per tutti i lavoratori (personale interno e ditte esterne) in rientro dalle ferie.

Al ricevimento dell’esito positivo del tampone, sono state avviate immediatamente le procedure di sorveglianza su tutti i contatti, pazienti e colleghi. Resta inteso che la donna nelle poche ore di attività svolta nel pomeriggio, ha lavorato mantenendo costantemente le protezioni individuali, come è d’obbligo sempre per tutti gli operatori all’interno dell’ospedale, indipendente dal grado di rischio cui si espongono nello svolgimento del proprio incarico.

Attualmente l’operatrice è in isolamento fiduciario al proprio domicilio. Finora è l’unico caso positivo riscontrato dalla sorveglianza in corso sul personale sanitario che rientra dalle ferie, che dal 17 al 21 agosto conta 300 test molecolari effettuati.