Servizi straordinari di controllo del territorio, la scorsa serata, disposti a Terni dal Questore Roberto Massucci coordinati dall’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, ed eseguiti con la collaborazione di personale del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria Marche” di Perugia e del Reparto Cinofili di Pescara. Si è proceduto alla identificazione di due persone che si aggiravano con fare sospetto nei pressi dell’Acciaieria a bordo di un furgone. Si trattava di due cittadini rumeni residenti a Terni e indosso ad uno di essi il cane antidroga “Buc” segnalava la presenza di sostanze stupefacenti.

L’uomo veniva trovato in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente e, per questo, veniva segnalato alla Prefettura di Terni per la violazione dell’art. 75 del DPR 309/90. Lo stesso veniva anche denunciato in stato di libertà per il possesso di arnesi da scasso rinvenuti nel furgone.

Una donna rumena ha inseguito il suo ex con l’automobile, dopo averlo visto passare alla guida della sua auto con seduta al suo fianco la nuova compagna. Riuscita ad affiancarlo eseguendo delle manovre pericolose fino ad arrivare a collisione con l’altro veicolo, lo induceva a fermarsi e, scesa dalla propria autovettura, colpiva con un pugno al viso l’altra donna.

Sul posto intervenivano la Squadra Volante, che procedeva alla denuncia in stato di libertà a carico della responsabile per il reato di lesioni personali, e personale della Polizia Locale per la contestazione delle infrazioni al Codice della Strada a carico della predetta e la rilevazione del sinistro.

Denunciato per rapina nel corso della notte dalla Squadra Volante un 22enne egiziano che, per motivi di gelosia, aveva sottratto con violenza il telefono cellulare alla ex compagna dopo averla aggredita fisicamente.

Nel pomeriggio di ieri la Squadra Volante ha ricevuto in consegna da una donna ternana un portafogli che la stessa aveva trovato, contenente circa 400 euro in contanti. Risaliti al proprietario dai documenti in esso contenuti, veniva restituito al proprietario.

Nel pomeriggio dello scorso mercoledì 11 agosto un cittadino extracomunitario richiedente asilo è stato denunciato dalla Squadra Volante: l’uomo da qualche giorno si posizionava all’ingresso di un supermercato cittadino pretendendo con modalità aggressive l’ elemosina dai clienti. L’addetto alla sicurezza del negozio intervenuto in difesa di una cliente in difficoltà, era stato insultato e spintonato dal giovane, un nigeriano 29 enne che, immobilizzato dalla Squadra Volante, veniva accompagnato in Questura e denunciato per il reato di violenza privata.