Un invito a comunicare la propria presenza nel territorio comunale di Avigliano Umbro è stato rivolto dal sindaco della località, Luciano Conti, a chi ha fatto ritorno in questi giorni da paesi europei dove è alto il numero di contagi da coronavirus. Il sindaco, sottolineando la stessa richiesta anche per chi si recherà fuori Italia a breve, ha fatto riferimento soprattutto a Bulgaria e Romania e ricordato la nuova ordinanza del ministro della salute Speranza, che prevede test molecolare da effettuarsi con un tampone per chi arriva da Croazia, Spagna, Malta e Grecia.

“Mi rivolgo soprattutto alle badanti e alle famiglie che le ospitano – ha detto Conti – invitando a comunicare la propria presenza nel nostro territorio, al Comune o al proprio medico curante, al fine di consentire alle stesse di rimanere previa una quarantena obbligatoria. In tal modo si consentirà una maggiore sicurezza per la popolazione, soprattutto per gli anziani, che sono le prime persone ad esserci in contatto”.

“Invito anche tutta la popolazione – ha concluso il sindaco di Avigliano Umbro – a continuare a rispettare le norme anticovid, uso delle mascherine, distanziamento sociale ed evitare assembramenti”.