Ci sono i Carabinieri, al lavoro, su quanto accaduto tra il centro e il lungomare dopo che un gruppo di turisti provenienti dalla provincia di Terni, è finito al Pronto soccorso con contusioni e ferite. Si tratta di una decina di ragazzini poco più che maggiorenni. I carabinieri hanno ascoltato la loro testimonianza e stanno cercando di ricostruire i fatti per capire se si sia trattato effettivamente di un’aggressione o di una rissa. A riportare la notizia è il sito tmnotizie.com

Ma da una prima ricostruzione il copione sembra del tutto simile a quello di altri episodi di violenza avvenuti il mese scorso. Ovvero una serata in discoteca con qualche bicchiere di troppo e qualche parola di troppo, finita poi a calci e pugni in strada. In particolar modo i ragazzi hanno riportato ferite al volto ma anche in altre parti del corpo. Una volta raggiunto autonomamente l’ospedale, hanno affermato di essere stati aggrediti intorno alle 4 del mattino da un gruppo di altri giovani del posto, in due distinti round: il primo in via Matteotti, poi qualcuno ha chiamato le forze dell’ordine e all’arrivo dei lampeggianti tutti si sono dileguati. Ma secondo le testimonianze raccolte dai ternani che hanno sporto denuncia, i sambenedettesi li avrebbero seguiti fino alla loro abitazione presa in affitto in via Laberinto, tentando di sfondare la porta. Anche in questo caso l’arrivo dei carabinieri ha messo in fuga gli aggressori. Fondamentali alle indagini potrebbero rivelarsi le nuove telecamere installate in centro.