“Le condizioni di caldo torrido di questo periodo accentuano il rischio di incendi sul territorio”. Lo ricorda il Comune di Narni in una nota nella quale ripropone le prescrizioni contenute nell’ordinanza del sindaco, Francesco De Rebotti, finalizzato a prevenire il rischio incendi.

L’ordinanza vieta tutte le attività potenzialmente capaci di provocare incendi ed evidenzia le sanzioni che colpirebbero chi si rendesse responsabile di un principio di incendio, salvo conseguenze più pesanti nel caso di responsabilità gravi o dolo.

“Si raccomanda a tutti i cittadini di segnalare immediatamente al numero 115 qualunque incendio o principio di incendio venisse avvistato, senza dare per scontato che qualche altro lo abbia già fatto, perché la tempestività in questi casi è molto importante”, afferma il sindaco De Rebotti, il quale sottolinea che “il caldo, la prolungata siccità e la carenza di acqua necessaria per lo spegnimento aumentano in maniera esponenziale il rischio di incendi. C’è bisogno della massima consapevolezza e della responsabilità di tutti – conclude il sindaco di Narni – sulla necessità di evitare accuratamente qualsiasi azione possa incrementare o generare la possibilità di innesco di fiamme”.