L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha partecipato alla commemorazione del quarantennale della strage alla stazione di Bologna con il proprio gonfalone e con la presenza del consigliere regionale della Lega, Eugenio Rondini, presidente della Commissione d’inchiesta “Analisi e studi su criminalità organizzata ed infiltrazioni mafiose, corruzione, riciclaggio, narcotraffico e spaccio di stupefacenti”.

“Era il 2 agosto del 1980 – ricorda Rondini – quando l’esplosione alla stazione di Bologna costò la vita a 85 persone e altre 200 persone rimasero ferite. Un grave attacco terroristico sul quale ancora oggi esistono delle zone d’ombra che vanno assolutamente eliminate per far posto alla verità. Doveroso per l’Assemblea legislativa dell’Umbria essere presente alla commemorazione e ricordare le vittime di questa tragedia. In qualità di presidente della Commissione antimafia – conclude – esprimo vicinanza ai familiari e a tutte le persone legate a coloro che 40 anni fa persero la vita, ribadendo con forza l’impegno della Regione Umbria a una sempre maggiore attenzione alle tematiche della sicurezza e della tutela della legalità”.