Una saccatura di origine nord-atlantica con asse al momento sulla Francia, nel corso delle prossime ore farà il suo deciso ingresso sul nostro Paese. Il forte peggioramento delle condizioni meteorologiche porterà, su tutte le regioni settentrionali, frequenti ed intense precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, in estensione, da domani a parte del centro peninsulare. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende il precedente. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dal primo mattino di domani, lunedì 3 agosto, il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse ed a prevalente carattere temporalesco, su Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Provincia Autonoma di Trento, con estensione della fenomenologia a Liguria e Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni in atto e previsti, è stata valutata per la giornata di domani, lunedì 3 agosto, allerta arancione su gran parte di Lombardia ed Emilia-Romagna. E’ stata inoltre valutata allerta gialla sui restanti settori emiliani e lombardi, su tutto il territorio di Liguria, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Umbria, Marche e su parte di Trentino Alto Adige e Toscana.