Grazie all’incessante attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti gli agenti del Commissariato P.S. Assisi, diretto dal Vice Questore Aggiunto dr.ssa Francesca Domenica DI LUCA, hanno scoperto e smantellato una “piazza” di spaccio strategica sul territorio.

Dopo un’articolata attività info investigativa e un’importante attività di controllo del territorio, gli uomini dell’Ufficio Anticrimine e la Squadra Volante del Commissariato hanno fermato a bordo della sua autovettura un 37enne, di origini straniere, regolare sul territorio nazionale e titolare di una officina nella zona industriale del suddetto Comune, con un solo precedente di polizia per lesioni personali.

All’atto del controllo l’uomo, apparentemente insospettabile, veniva trovato in possesso di due involucri di sostanza stupefacente del tipo cocaina e più di 2000 euro in banconote da 50.    

A quel punto gli agenti decidevano di sottoporre a controllo anche la sua officina. 

Una volta all’interno la sorprendente scoperta. Un vero e proprio deposito di droga. All’interno di un veicolo parcheggiato dentro l’officina venivano trovati veri e propri sacchi in plastica di inflorescenze di marjuana per una peso di circa 30 kg.

Setacciata ogni stanza dei locali, gli agenti passavano al controllo anche del piano superiore deputato a vera e propria officina dello spaccio. Dentro gli armadi, nascosti sotto una coperta panetti e pezzi di cocaina oltre che più di 40 involucri di sostanza già pronta per lo spaccio. Sulle scrivanie tutto il materiale necessario al confezionamento e al taglio della sostanza: rotoli di cellophane, taglierini, sostanza chimica da aggiunta, bilancini di precisione. In totale venivano rinvenuti e sequestrati più di 3 kg di cocaina.  

Il titolare dell’officina a quel punto veniva tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e su disposizione del P.M. di turno condotto all’esito delle formalità di rito al carcere di Capanne, in attesa della convalida dell’arresto.