A seguito dell’istallazione delle fototrappole, che si aggiungono ad un ampio sistema di videosorveglianza cittadina per affrontare l’annoso problema dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti, la polizia locale fa sapere che si stanno ottenendo buoni risultati sui controlli e sulle sanzioni effettuate. Nel complesso, dall’inizio dell’anno corrente, sono state accertate 153 violazioni nell’ambito della specifica attività di controllo sul territorio ed è stato registrato un sensibile aumento del “trend” sanzionatorio dello scorso anno, tenuto conto del periodo di chiusura a causa dell’emergenza sanitaria. Solo nel mese di giugno, a seguito della visione dei fotogrammi relativi alle “fototrappole” posizionate in alcuni punti sensibili del territorio, sono state riscontrate 26 violazioni.
“Come annunciato – dichiara l’assessore alla polizia locale Giovanna Scarcia - l’Amministrazione fa sul serio: programma, monitora e sanziona. Le fototrappole verranno posizionate, adesso, anche nelle frazioni, così da consentirci di ampliare il raggio d’azione degli interventi sanzionatori che, mi auguro  tenderanno a diminuire di pari passo con l’incremento del senso civico di quei cittadini che attualmente dimostrano poco rispetto del territorio in cui vivono. Anche la proposta di modifica del Regolamento comunale che porteremo in Consiglio e che ieri abbiamo condiviso con la Giunta, si muove nell’ottica di inasprire le sanzione per chi compie questi atti incivili e intollerabili”.