E’ di 1.661 identificati, 5 persone denunciate a piede libero, 237 servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie, 26 pattuglie automontate oltre all’emissione di 3 daspo urbano il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo nella settimana appena trascorsa.

Lo scorso 11 luglio, gli agenti della Sezione di Polizia Ferroviaria Foligno hanno denunciato 2 cittadine italiane per il reato di invasione di terreni ed edifici ai danni di FS Italiane. In particolare gli operatori, su segnalazione di R.F.I. (Rete Ferroviaria Italiana), sono intervenuti in località Vocabolo Cupa di Foligno, dove le donne avevano realizzato delle strutture non autorizzate in cui vivevano con i figli minori. Dopo aver invitato le due a ripristinare lo stato originale dei luoghi entro i 7 giorni previsti e ad allontanarsi, gli agenti hanno anche informato i Servizi Sociali comunali per la presenza dei minori.