E’ un robot che si sposta autonomamente su ruote riuscendo a sanificare grandi ambienti (come ospedali o supermercati) grazie alla luce ultravioletta, il prototipo creato da due ingegneri di Città di Castello, Giancarlo Caldari, 58 anni, e Giovanni Giogli, 60, titolari della Futura engineering. Un apparecchio che potrebbe essere ora utilizzato – spiegano – anche contro il Covid.

“Il suo habitat naturale – spiegano Caldari e Giogli – è quello ospedaliero e sanitario”. Altri ambiti di utilizzo sono la grande distribuzione, le linee di produzione alimentari, farmaceutiche, cosmetiche, impianti sportivi, palestre.

Il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta ha fatto visita al laboratorio dell’azienda e si è congratulato con i due ingegneri tifernati. “Abbiamo – ha sottolineato – una ulteriore testimonianza della straordinaria capacità di inventare, progettare e realizzare sistemi e macchinari innovativi”.