Proseguono i lavori avviati da Anas per la riapertura del viadotto “Montoro”, sulla strada statale 675 “Umbro Laziale” in provincia di Terni.

In particolare, nel pomeriggio di ieri, dopo il sollevamento degli impalcati, è iniziata la fase di spinta finalizzata a ripristinare la verticalità della pila interessata, alta 34 metri. Lo spostamento, dell’ordine dei centimetri, avviene lentamente tramite martinetti idraulici che sviluppano una forza complessiva fino a 50 tonnellate.

Le operazioni sono monitorate in tempo reale tramite sensori che forniscono tutti i dati ai tecnici specializzati presenti sul posto. Nella serata di ieri è stato registrato uno spostamento di circa 20 centimetri. Le attività sono proseguite questa mattina raggiungendo un complessivo recupero di 35 centimetri. Ora la pila è soggetta alla massima spinta orizzontale e per proseguire è necessario attendere un tempo di rilassamento della stessa. Se tecnicamente possibile, si proseguirà nella spinta già da lunedì 6 luglio.

L’intervento è di elevata complessità tecnica ed è eseguito con modalità altamente innovative al fine di evitare la demolizione di due campate riducendo sensibilmente la durata dei lavori. Il completamento è stimato per la fine del mese di luglio.

In caso di recupero sufficiente della verticalità della pila e all’esito positivo di alcune indagini tecniche tuttora in corso, la riapertura potrà essere anticipata per i veicoli leggeri. Per i mezzi pesanti è necessario attendere la prosecuzione dei lavori della prossima settimana.