Considerato il ‘paziente uno’ di coronavirus dell’Umbria, guarito nell’aprile scorso, oggi è diventato ufficialmente vigile del fuoco: è la storia di un 32enne di Montecastrilli. C’era infatti anche lui tra i 17 allievi dell’87/o corso che hanno giurato al comando provinciale di Terni del Corpo. Prenderà servizio ad Udine.

A Terni la cerimonia – presieduta dal comandante provinciale Giancarlo Cuglietta – si è tenuta alla presenza del viceprefetto Andrea Gambassi, rappresentante unico delle istituzioni locali a causa delle misure anti-Covid, e di Michele Zappia, comandante dei vigili del fuoco di Perugia, in veste anche di delegato del direttore regionale.

In totale su tutto il territorio nazionale sono stati 465 gli allievi vigili del fuoco che hanno giurato fedeltà alla Repubblica dopo nove mesi di formazione, di cui due di stop per l’emergenza coronavirus.