Narni potrebbe diventare il primo paese in Italia (e forse anche in Europa) ad avere una via intitolata ad un robot. È infatti partita una petizione che ha del clamoroso: una raccolta firme per dedicare una strada a Jeeg Robot, il popolare manga e anime giapponese amato dai ragazzini tra gli anni 80 e 90 e tuttora molto celebre. La raccolta firme, lanciata lo scorso 29 giugno, ha raccolto oltre un centinaio di adesioni, tanto da arrivare sul tavolo dell’assessore comunale Lorenzo Lucarelli.  A supporto di questa petizione c’è il Deta (Dipartimento Europeo Tutela Androidi) che esplica anche la motivazione di questa raccolta firme, volta a “dedicare una strada a una importante figura del mondo androide per un futuro di inclusione e fratellanza tra le comunità robot e organiche”. Il Deta in Italia nasce come sindacato europeo per i diritti dei robot, e ora è in prima linea per dedicare una via di Narni al famoso protagonista di manga e anime creato in Giappone nel 1979. Accanto al Deta compare tra i promotori di questa bizzarra iniziativa anche il comitato organizzativo del festival Narni Comics & Games e HackLab Terni. Nella petizione si chiede anche la realizzazione di una statua da poter sistemare nella piazza cittadina. link per firmare la petizione https://bit.ly/3eW7Fea

COMUNE TERNI, GRUPPO LEGA CHIEDE ALLA GIUNTA DI SISTEMARE I PARCHI E LE AREE VERDI