Lavoro fuori dal carcere per tre detenuti della casa circondariale di Orvieto, grazie al progetto Orto 21, sostenuto dalla Regione Umbria e dall’Otto per mille della chiesa valdese.

A gestirlo, attraverso il patto di collaborazione con il Comune di Terni, è l’associazione Demetra, che ha dato il via al percorso culturale e artistico per la cura e la rigenerazione dell’area verde del Centro di Palmetta, nel capoluogo ternano. Questa, nei prossimi mesi, sarà riaperta e fruibile da tutta la cittadinanza. Per sei mesi i tre detenuti si dedicheranno ad attività formative e pratiche di giardinaggio, orticoltura e frutticoltura. In affiancamento ci saranno dei tutor, un agronomo e i volontari dello stesso Centro di Palmetta.

Il progetto Orto 21 è realizzato in collaborazione con la casa circondariale di Terni, l’ufficio di esecuzione penale esterna di Terni, l’associazione Ora d’Aria, l’associazione Zoe, la cooperativa sociale Edit, la scuola edile, Mercato Brado e cooperativa mobilità trasporti.

Oltre alla formazione e al lavoro i tre detenuti saranno coinvolti nelle altre attività dell’associazione Demetra, in particolare con ‘Radici’, la residenza artistica dedicata alla land art e a tutte le pratiche creative inserite nel paesaggio prevista nell’area verde del centro. Qui verrà ultimata la realizzazione del primo parco cittadino di ‘Arte Ambientale’, gratuito e aperto al pubblico.