E’ stato denunciato per minaccia aggravata il giovane somalo che sabato mattina ha minacciato con un coltello il suo compagno di stanza in un centro di accoglienza.

E’ nato tutto per un diverbio, scaturito dall’apertura della finestra da parte del ragazzo, cittadino del Gambia, con cui il denunciato divideva la camera. Il somalo non ha gradito la luce che era entrata improvvisamente nella stanza, ha iniziato a discutere e poi è andato in cucina a prendere un grosso coltello che ha puntato minacciosamente contro l’amico.

A tentare di calmare gli animi, un terzo ospite della struttura, che a fatica è riuscito a far allontanare il gambiano che ha così potuto chiamare il 113.

Immediato l’arrivo della Squadra Volante della Questura di Terni, che ha disarmato il somalo, sequestrato il coltello e ha proceduto con l’identificazione dei tre: aggressore, vittima e testimone, tutti in possesso di permesso di soggiorno per richiesta asilo, che hanno rifiutato l’intervento del 118, in quanto non avevano riportato ferite.