Camminare sui sentieri di montagna è senza dubbio un ottimo sistema per riconciliarsi con sé stessi e con la natura…ma non sempre con il genere umano! O almeno una parte di genere umano…

Ed è così, quindi, che sei volontari del gruppo civico Mi Rifiuto assieme ad un impavido operatore dell’ASM si sono inerpicati sul versante di Vocabolo Rancio che da su via Faggetti, a Marmore.

Lo scenario è stato a dir poco devastante! Residui di ogni tipo derivanti, evidentemente, da lavori di ristrutturazione di un immobile.
Calcinacci, cartongesso, mobilio, frigoriferi, forni. Di tutto di più! Al punto che l’operatore dell’ASM, dopo aver riempito interamente il proprio mezzo, portato sul posto con non poche difficoltà, ci ha chiesto di organizzare un nuovo intervento per completare il recupero di tutti i materiali che ancora sono sul posto.

Da quanto abbiamo appreso da alcuni residenti, tra cui Marco Giocondi del vicino mobilificio Giocondi che è venuto con noi per darci una mano, quei rifiuti erano lì presenti da anni ed erano anche stati oggetto di controllo da parte dei carabinieri forestali.

Ma era necessario comunque organizzarne il recupero per non aggravare la situazione di quel bosco già fortemente compromessa!
E come già di recente avvenuto ASM è stata estremamente collaborativa fornendoci il mezzo più idoneo per l’intervento di recupero.
Qualcuno ha pensato in passato di risparmiare dei soldi smaltendo in questa maniera i propri rifiuti senza pensare che quei materiali, tra cui anche dell’eternit, avvelenano il suolo da cui proviene il nostro cibo e l’aria che respiriamo.