La chiusura della Strada Provinciale 67 per i lavori di messa in sicurezza sul versante roccioso presso la frazione di Rocca San Zenone rischiano di isolare i residenti della Valserra.

Per questo i consiglieri comunali e regionali del Movimento 5 Stelle chiedono al Prefetto di Terni il ripristino della fermata ferroviaria a Giuncano (almeno una coppia di treni regionali al giorno) per garantire un collegamento rapido e diretto con il centro di Terni, una migliore e più sollecita esecuzione dei lavori ed il più ampio e costruttivo raccordo istituzionale con i residenti, così da coordinare al meglio ogni iniziativa utile a lenire i disagi derivanti da questa situazione.

Per effetto dell’ordinanza che prevede la chiusura totale dal 16 giugno al 14 agosto (esclusi sabato e festivi) dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.00 dal Km 2+540 al Km 2+ 895, con esclusione dei mezzi di soccorso, per almeno due mesi gli abitanti della Valserra registreranno forti restrizioni alla mobilità e per l’accesso a servizi anche primari, oltre i vincoli già oggi esistenti.

“Nonostante la significativa distanza dall’area urbana di Terni – scrivono i consiglieri del M5S – i residenti della Valserra non possono far affidamento in loco su alcun tipo di attività di vendita di prodotti alimentari, piccoli empori per la vendita di beni essenziali, né servizi postali e sanitari; né è chiaro se il servizio Telebus disposto del Comune di Terni tramite ditta CMT subirà sospensioni o rimodulazioni. Per tutti questi motivi, Le chiediamo oggi Eccellenza di proseguire con l’impegno sin qui assicurato, al fine di restituire le migliori condizioni di vita ai nostri concittadini”.