La carica delle 701 mascherine è transitata anche per Terni e, oggi pomeriggio, a Palazzo Spada, Leonardo e Roberto Prosperi della Fondazione Prosperi di Castagnola hanno consegnato nella mani del sindaco Leonardo Latini le 150 mascherine speciali destinate alla Struttura Complessa Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni.
“Ringrazio la Fondazione Prosperi per questa iniziativa che si colloca all’interno di un progetto riguardante l’intera regione – ha detto il sindaco Leonardo Latini – e che fa seguito ad altri interventi della stessa Fondazione durante l’emergenza Covid, anche a sostegno dell’ospedale della nostra città, al quale è stato donato un ventilatore polmonare nello scorso mese di marzo”.
Le 701 mascherine sono già state in parte consegnate anche ad altre strutture sanitarie umbre e stanno a testimoniare l’attenzione della Fondazione Prosperi, coadiuvata in questo caso da Iraci Packaging, per la salute dei bambini in particolare. “Si tratta di mascherine lavabili e personalizzate con disegni e colori che trasmettono allegria. L’obiettivo è invogliare i bambini a farne un uso consapevole e per questo saranno consegnate alle famiglie nel momento della dimissioni dall’ospedale di ognuno dei piccoli pazienti”. Alla consegna delle mascherine a Palazzo Spada ha preso parte anche il segretario organizzativo dell’Unione regionale Uil Umbria Confederale Gino Venturi che ha supportato l’iniziativa.

COMUNE TERNI, VIOLENZA DI GENERE, ATTIVATO NUOVO SERVIZIO