Il Tribunale di Perugia su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha convalidato l’arresto nei confronti di un cittadino italiano, di origini ecuadoriane di 26 anni il quale aveva aggredito violentemente la sorella, ferendola in varie parti del corpo con dei frammenti di vetro. Il Giudice ha applicato nei confronti dell’uomo la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla sorella ed ai luoghi da lei abitualmente frequentati. Inoltre, il Questore della provincia di Perugia ha emesso, nei confronti dell’arrestato, la misura di prevenzione del Foglio di Via obbligatorio intimandogli di lasciare immediatamente il Comune di Perugia e di non farvi rientro per tre anni senza la preventiva autorizzazione dell’Autorità di Pubblica Sicurezza.

ABORTO NEGATO IN UMBRIA, LA BOLDRINI “SI CHIAMA OSCURANTISMO”