“La scelta della giunta regionale umbra di revocare la delibera che consentiva l’aborto farmacologico in day hospital è sbagliata e retriva. Durante la crisi sanitaria la Società italiana di ginecologia ed ostetricia si è dichiarata favorevole ad un impiego maggiormente estensivo dell’aborto farmacologico a tutela della salute e dei diritti delle donne, che in Europa è garantito in maniera ordinaria e con percentuali molto superiori a quelle italiane.
La giunta umbra si muove in direzione opposta e contraria a quella della tutela dei diritti e della salute delle donne. Noi siamo al fianco delle associazioni e dei movimenti che sostengono la necessità di garantire un accesso più semplice e sicuro all’aborto farmacologico e ci opporremo ad ogni tentativo di ritorno indietro.”

Lo ha dichiarato il Forum nazionale donne di Articolo Uno.