Un atto vandalico è stato compiuto ai danni della chiesa dei Cappuccini di Spoleto dove sono stati ritrovati escrementi sul pavimento e sui banchi del luogo di culto.

A darne notizia è la diocesi di Spoleto-Norcia che condanna fermamente l’episodio esprimendo la “più viva riprovazione per un gesto di palese ignoranza e di offesa al luogo sacro e alla sensibilità dei credenti”.

Ad accorgersi dell’atto sono stati gli stessi frati cappuccini che vivono nel convento adiacente. L’episodio potrebbe essere accaduto nel pomeriggio di ieri, prima della chiusura dell’edificio sacro.