Una cerimonia nel pieno rispetto delle norme anti-contagio quella che si è svolta questa mattina, a Terni, in occasione del 76° anniversario della liberazione della città dall’oppressione nazifascista.

In Piazza della Repubblica, le autorità cittadine, hanno provveduto ad apporre una corona d’alloro sulla facciata del Palazzo che ospita la Bct dove è posizionata una lapide a ricordo dell’evento. Presenti i rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma e del comitato provinciale dell’Anpi, l’associazione dei partigiani.

Ed era stato proprio il vicepresidente dell’Anpi di Terni, Rossano Capputi, a sottolineare – in una conferenza stampa che si è svolta nei giorni scorsi – come sarebbe stata gradita una maggiore attenzione per questa ricorrenza da parte di tutte le istituzioni. L’Anpi dice insomma di riscontrare una sorta di sottovalutazione che lascierebbe perplessi, viste anche le diverse iniziative parallele, su temi altrettanto interessanti, che possono però essere svolte in altre date. “Una considerazione non polemica – rileva Capputi – ma di riflessione per il futuro”.