Dopo la consegna di 2mila mascherine chirurgiche e 90 tute protettive tra il presidio ospedaliero di Amelia, il distretto e la postazione 118, l’associazione Salvadanaio della salute ha donato quattro termo scanner.

“Ciò è stato possibile grazie alla generosità delle persone dell’amerino e alla donazione della famiglia di Simone Corvi” spiegano i rappresentanti dell’associazione.

I termo scanner sono stati consegnati alla dottoressa Lucia Bussotti, del distretto di Amelia, al coordinatore infermieristico del reparto di medicina dell’ospedale di Amelia, Antimo Giuliani, e al responsabile della direzione medica del presidio ospedaliero di Narni-Amelia, Sergio Guido, che l’ha messo a disposizione dei volontari del gruppo Cisom, che si occupa del pre-triage per chi accede all’ospedale di Amelia.

A breve la consegna delle mascherine Ffp2.

Dal Salvadanaio della salute, nata ad Amelia nel 2004 per volontà di 15 associazioni amerine impegnate a dare un contributo attivo alla città soprattutto per potenziare i servizi di prevenzione e cura, un “sentito grazie a tutte le associazioni e ai privati cittadini che hanno partecipato alla raccolta fondi promossa in piena emergenza covid”.