Ammonimento del questore di Perugia per un 32enne incensurato originario del sud Italia dopo che la sua convivente aveva denunciato di essere stata aggredita durante la convivenza per il lockdown legato all’emergenza coronavirus. Il provvedimento è stato preso in seguito ad accertamenti condotti dal commissariato di polizia di Assisi.

La coppia, nel mese di gennaio, aveva dato inizio ad una relazione sentimentale e nel mese di marzo, a seguito delle misure restrittive per il covid-19, aveva intrapreso una convivenza “forzata”. Il compagno della donna – riferiscono gli investigatori – per la gelosia aveva esercitato un controllo “ossessivo” sul suo telefono. Le discussioni sono poi continuate – è emerso sempre dall’indagine – fino a passare ad azioni più aggressive. Sulla base della ricostruzione, il questore Antonio Sbordone ha disposto l’ammonimento nei confronti dell’uomo.