I Comuni di Lugnano in Teverina e Montecastrilli hanno assunto due provvedimenti di chiusura di attività e uffici pubblici in merito all’emergenza coronavirus.

Il Comune di Lugnano ha deciso di interdire l’accesso del pubblico alle Terme di Ramici fino al 31 luglio. Il provvedimento, assunto con ordinanza del sindaco, Gianluca Filiberti, è stato assunto a seguito delle segnalazioni giunte al Comune in relazione ad assembramenti frequenti nell’area esterna delle Terme.

L’ordinanza prevede anche la chiusura delle vasche, con svuotamento delle acque, e dell’area circostante per evitare la formazione di assembramenti di persone.

Sempre in materia di emergenza covid-19, il sindaco di Montecastrilli, Fabio Angelucci, ha emesso un’ordinanza con la quale dispone il prosieguo della chiusura degli uffici comunali fino al 15 giugno.