Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Carit ha approvato richieste di contributo per oltre 223 mila Euro nell’ambito del bando “Eventi musicali e teatrali”. Per venire incontro agli “operatori della cultura”, che più di altri hanno pagato il prezzo del lungo lockdown conseguente alla diffusione del covid-19 e che ancora oggi vivono una condizione di profonda incertezza, la Fondazione ha inteso fornire un consistente sostegno economico anche per l’immediato futuro. Sono stati, infatti, finanziati 16 progetti comprendenti sia iniziative già realizzate nei primi mesi dell’anno, sia concerti ed eventi in programma nella sezione estiva e autunnale. Ciò per “dare ossigeno” a chi già aveva impegnato risorse ed energie per una stagione andata purtroppo male e per sostenere chi, invece, si trova a dover rimodulare un’attività in base alle recenti disposizioni governative. Una “nuova stagione” culturale è quindi pronta a partire con l’inizio dell’estate: concerti all’aperto, spettacoli di danza, prosa e teatro nei Comuni di Terni, Narni, Amelia e località limitrofe, cui potranno partecipare, nel rispetto delle norme di sicurezza, i nostri cittadini che potranno finalmente riapprezzare le identità intellettuali e artistiche della propria provincia.
La Fondazione Carit si augura di aver contribuito con questo bando a dare certezze e prospettive ad un settore, quello culturale, molto importante per il tessuto economico locale e per lo sviluppo sociale di un territorio.