Riaprono al pubblico i Musei Capitolini in piazza del Campidoglio, il Museo di Roma a Palazzo Braschi dove è possibile godersi la mostra “Canova eterna bellezza” fino al 21 giugno 2020 e palazzo delle Esposizioni. Tutti gli altri musei saranno aperti dal 2 giugno. Il 26 maggio, sarà la volta delle prime 12 biblioteche civiche e gradualmente di tutte le altre strutture del sistema bibliotecario.
Per le visite sarà obbligatoria la prenotazione e bisognerà rispettare le norme di sicurezza. Nei musei civici i visitatori dovranno attendere il proprio turno di ingresso e verranno sottoposti a misurazione della temperatura tramite termoscanner: in caso di febbre sarà negato l’accesso. Agli ingressi e nelle sale interne saranno disponibili gel disinfettanti per igienizzare le mani. Sarà obbligatorio l’uso delle mascherine e il mantenimento della distanza di sicurezza dalle altre persone. Ci sono delle mostre importanti come quella di Canova a Palazzo Braschi o quella di Jim Dine, a Palazzo delle Esposizioni. Anche la MIC, la card per accedere ai Musei Civici liberamente, torna di nuovo attiva e permetterà di recuperare i mesi di lockdown estendendo la propria durata di tre mesi.