Nelle ormai ex zone rosse umbre di Giove e Pozzo di Gualdo Cattaneo sono stati eseguiti complessivamente 1.335 test immunologici qualitativi per il Covid, con una positività riscontrata in 81 casi, pari al 6%. Lo ha reso noto l’Usl Umbria 2.

Sui cittadini risultati negativi nel follow up successivo, non sono emersi sintomi. Il test di II livello (il tampone) è stato eseguito solo sugli 81 risultati positivi, “con notevole risparmio di tempo e di materiali a favore del sistema salute” sottolinea ancora l’azienda sanitaria.

“Una indagine epidemiologica di enorme portata, quella condotta dall’Azienda Usl Umbria 2 che – è detto in sua nota – si è rivelata di grande utilità sia per individuare tempestivamente i soggetti sicuramente sani dai potenzialmente infetti, sottoposti a successivi test di conferma, ma anche per rilevare la positività al virus tra i totalmente asintomatici che, in assenza di tali controlli, avrebbero potuto diffondere ulteriormente ed esponenzialmente il contagio tra i residenti”.