Anche il Consorzio di Bonifica Tevere-Nera ha accelerato le proprie attività di competenza dopo il lockdown riavviando gli interventi a favore del territorio. E’ infatti in fase di avvio, a Terni, un importante lavoro di sistemazione idraulica nel tratto del fosso di Stroncone che attraversa una parte di città. Si tratta del primo stralcio, già appaltato dal Consorzio, per un importo di oltre 422mila e 800 euro. L’intervento prevede la sistemazione delle sponde e di parte dell’alveo del torrente, con eliminazione di alberature ingombranti e pericolose e la ripulitura del tratto.

“E’ un progetto importante – spiega il Presidente del Consorzio di bonifica Tevere-Nera, Massimo Manni – che serve ad aumentare i livelli di sicurezza e che fa parte del programma di interventi già stilato dal Consorzio. Altri lavori partiranno infatti a breve e interesseranno numerosi fossi, torrenti e fiumi. Il più importante sarà quello sul Nera che comporterà consistenti investimenti”.