Si è messo alla guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche, è andato a sbattere con l’auto e infine ha aggredito il poliziotto che era intervenuto per prestargli soccorso.

E’ quanto è accaduto alcuni giorni fa ad Orvieto, con protagonista un quarantenne orvietano che si era messo alla guida per andare dal centro verso il quartiere di Ciconia.

Durante il tragitto, ha perso il controllo del veicolo ed è andato a sbattere con violenza sul marciapiede. L’urto ha provocato il distacco netto della ruota anteriore e l’auto si è bloccata in mezzo alla strada; testimone dell’evento è stato un poliziotto orvietano, che stava rientrando a casa dopo aver terminato il turno di servizio.

L’agente, in divisa, si è fermato a soccorrere l’automobilista, in stato visibilmente alterato, ma il suo gesto è stato contraccambiato da ingiurie ed improperi.

Il poliziotto, si è reso conto che l’uomo era sotto l’influsso dell’alcol ed ha richiesto l’intervento di una pattuglia ed a quel punto è stato colpito da un pugno in faccia da parte dell’automobilista.

Sul posto è subito intervenuta una pattuglia della Squadra Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto che ha effettuato l’alcoltest, con il quale si è accertato che il quarantenne orvietano aveva un tasso alcolemico molto superiore ai limiti consentiti.