Tamponi molecolari ‘pit stop’, su base volontaria, per 130 medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e medici della continuità assistenziale del distretto di Terni dell’Usl Umbria 2.

A promuovere il progetto, che prenderà il via domani mattina, l’Ordine provinciale dei medici chirurghi ed odontoiatri, in stretta collaborazione con la direzione strategica della stessa azienda sanitaria.

L’Usl, spiega che saranno gli stessi medici interessati a recarsi autonomamente nel punto sanitario allestito in strada di Cardeto, nell’ampio parcheggio sopra la sede dell’Ordine provinciale, per l’esecuzione dei test in “modo rapido e sicuro”, senza scendere dall’auto.

L’iniziativa vede impegnati l’Ordine dei medici, il distretto sanitario della Usl Umbria 2 di Terni, la polizia locale del Comune di Terni, la Protezione civile e il supporto del laboratorio di microbiologia dell’azienda ospedaliera Santa Maria di Terni e dell’Istituto Zooprofilattico di Perugia.