“Adesso si aspetta che il mondo del trasporto aereo riprenda la sua attività. Noi come aeroporto siamo pronti”: lo sottolinea la Sase, la società di gestione del San Francesco di Assisi, spiegando che lo scalo umbro “resterà comunque aperto garantendo i servizi minimi essenziali, tutti i giorni dalle 8 alle 14 e sino al 17 maggio 2020 salvo ulteriori nuove direttive”.

L’aeroporto ha intanto messo in opera tutte le misure necessarie per contenere la diffusione del coronavirus. L’accesso alle aeree terminal sarà consentito ai soli passeggeri in partenza.

E’ stato realizzato un percorso interno ben preciso ed in sicurezza. Tutti i passeggeri, in arrivo ed in partenza, saranno sottoposti a controlli sanitari. Un’apposita cartellonistica indicherà all’interno dello scalo le raccomandazioni per evitare assembramenti. Dispenser con igienizzante sono presenti in tutte le aree. Gli imbarchi avverranno sempre a piedi e con il regolare distanziamento.

Le diverse aree del terminal saranno inoltre sottoposte a regolare sanificazione.