La Polizia di Stato di Terni, in collaborazione con le Questure di Livorno e di Lodi, il Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche”, l’unità cinofila di Nettuno e la Polizia di Frontiera di Fiumicino, dalle prime ore dell’alba sta dando esecuzione a diverse misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Terni, su richiesta della Procura della Repubblica di Terni, per spaccio di sostanze stupefacenti di ogni tipo ed estorsione, nei confronti di soggetti appartenenti ad una rete criminale multietnica attiva nel centro cittadino ed in altre zone della città umbra.

L’attività estorsiva degli stessi si concretizzava nei confronti dei consumatori “morosi” con minacce, aggressioni ed atti di vandalismo.