Gara di solidarietà da tutta Italia per la famiglia che il 25 aprile scorso era stata aiutata dagli agenti della polizia stradale di Orvieto mentre era in grave difficoltà lungo l’A1. Padre, madre e due bambine, di quattro e un anno, erano stati trovati in un’area di servizio di Fabro in preda alla disperazione non avendo più i soldi della benzina per raggiungere il Trentino, dove la più grande delle bimbe doveva essere sottoposta ad una visita ematoncologica. Gli agenti avevano dunque aiutato i quattro a rifocillarsi e poi pagato il rifornimento di carburante.

La famiglia – riferisce il comandante della sottosezione orvietana della Polstrada, Stefano Spagnoli – ha inviato, via mail, “i più sentiti ringraziamenti” nei confronti della stessa polizia di Stato, oltre che delle “numerosissime persone di buon cuore che da tutta Italia hanno manifestato concretamente la loro solidarietà e sostegno attraverso aiuti fatti pervenire”.

“Sarete sempre nei nostri cuori” ha scritto la donna, di origine straniera, ma da 20 anni in Italia.