E’ in fase di predisposizione da parte della regione dell’Umbria un progetto sperimentale di telemedicina in grado di permettere il monitoraggio a distanza delle condizioni cliniche dei pazienti curati a domicilio attraverso la trasmissione di referti per via telematica.

Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto. “La sorveglianza e il controllo costante delle condizioni di salute della popolazione – ha detto – sono elementi fondamentali per la ripartenza”.

“In questo momento di emergenza i vantaggi dell’utilizzo delle piattaforme tecnologiche sono tanti – ha aggiunto Coletto – e vanno da quello principale che consiste nel non esporre il personale sanitario e i pazienti al rischio di infezioni evitando spostamenti in situazioni di emergenza sanitaria, a quello di favorire uno scambio di informazioni in tempo reale tra i medici anche relativi al monitoraggio dei parametri vitali dei pazienti per la somministrazione di terapie adeguate. Il progetto è di grande rilievo anche per gli impieghi extra-pandemici, quindi per una modalità assistenziale in tempi ordinari”.