In relazione alle polemiche e agli allarmi sollevati su possibili rischi di compromissione dell’habitat naturale fluviale nell’area della Cascata delle Marmore, a seguito della prolungata chiusura dovuta agli effetti del Covid19, l’amministrazione comunale rende noto che già da venerdì 17 aprile il getto della Cascata è stato aperto a pieno regime per un’ora e così accadrà tutti i giorni per i mesi di aprile e maggio.

“Questa decisione – continua la nota dell’Amministrazione comunale – è stata presa di concerto tra i competenti uffici comunali, la Regione e la Erg per scongiurare, in questa situazione di persistente incertezza sulla riapertura del parco e dunque del getto stesso, qualsiasi rischio di intaccare i delicati equilibri dell’ecosistema in questione. Del resto, i competenti uffici del Comune già dallo scorso 10 aprile avevano avviato una interlocuzione con Erg per garantire una selezionata apertura del getto della Cascata, ben consapevoli della situazione inedita. Non solo. Gli stessi uffici, nei giorni scorsi, hanno coinvolto sull’argomento, oltre alla Regione e all’Erg, anche l’Autorità di Bacino distrettuale dell’Appennino centrale. Dal canto suo, la multinazionale, in una comunicazione al Comune, ha affermato di aver sempre garantito il rilascio continuativo dell’acqua anche nel periodo di chiusura del flusso ordinario, attraverso tubi tarati, in grado di sostenere la sopravvivenza degli ecosistemi fluviali esistenti”.