Primo decesso da coronavirus a Giove, comune in provincia di Terni dichiarato zona rossa. Nel tardo pomeriggio di ieri è infatti deceduta una donna risultata positiva al covid-19. Lo ha annunciato il sindaco, Alvaro Parca. “Ritengo di interpretare la tristezza della nostra comunità rivolgendo le più sincere condoglianze alla figlia ed alla famiglia” ha spiegato.

“Questo lutto – ha aggiunto Parca – toglie rilievo al fatto positivo che da due giorni non si sono accertati casi di positività al virus, nonostante i numerosi tamponi prelevati e ci impone di stare più in guardia che mai”. Al momento risultano 32 residenti di Giove contagiati, 39 le persone in isolamento e 92 coloro che lo hanno concluso. Oltre 200, in totale, i tamponi eseguiti negli ultimi giorni e programmati anche per oggi.

Intanto lo stesso sindaco ha emesso un’ordinanza che, per evitare l’affollamento nei due esercizi commerciali di generi alimentari presenti nel territorio comunale, regolamenta l’accesso nei locali in base all’iniziale del cognome. Ogni famiglia potrà accedere fino ad un massimo di due volte a settimana. Previsto anche un servizio gratuito di consegna a domicilio della spesa attivato dal Comune, che vedrà impegnati i volontari di Protezione civile e Croce rossa italiana e la Guardia di finanza.