Disinfettante all’ingresso, entrate contingentate in base alla grandezza del locale, bande colorate in terra per indicare la distanza di sicurezza: cartolibrerie e negozi di abbigliamento per bambini anche a Terni hanno riaperto i battenti adeguandosi alle nuove misure contro il contenimento del coronavirus.

Buona l’affluenza, ma senza assembramenti – hanno spiegato alcuni esercenti – soprattutto da parte di genitori alla ricerca di libri e giochi per intrattenere i piccoli in quarantena o di vestiti per neonati.

Qualche commerciante si ingegna per evitare contatti tra i clienti. “Non facciamo entrare più di due persone alla volta – spiega la titolare di una cartolibreria in zona Borgo Bovio – inoltre con uno scaffale abbiamo creato due corsie per diversificare l’ingresso dall’uscita. Siamo sempre con il disinfettante in mano, d’altronde lo facevamo già prima dell’11 marzo e dovremo abituarci a farlo per mesi. Ma non saranno una mascherina o dei guanti a rendere meno profondo il contatto con clienti”.