Sono state 120 le trasgressioni contestate il giorno di Pasqua in provincia di Perugia alle misure di contenimento per fronteggiare l’ emergenza coronavirus.

Lo ha riferito la prefettura del capoluogo umbro, rendendo noto che sono state controllate 1.390 persone e 418 esercizi commerciali. Solo un titolare è stato sanzionato.

Nessuna persona è stata denunciata per falsa attestazione